Vai al contenuto pricipale

Profilo professionale e sbocchi occupazionali previsti per i laureati

profili_professionali.jpg

Il Corso di Laurea Magistrale in ARCHEOLOGIA E STORIA ANTICA si propone di formare archeologi che siano anche storici e contemporaneamente storici che siano anche archeologi. In altre parole una precisa idea culturale motiva e sostanzia il corso di Laurea: gli archeologi possono leggere e interpretare correttamente i contesti materiali, siano essi strutture monumentali oppure corredi funerari oppure ancora materiale ceramico o coroplastico, solo se sono in grado di riflettere con profondità sui fenomeni storici di riferimento.

Analogamente gli storici del mondo antico non possono cogliere appieno la complessità dei fenomeni che si presentano alla loro osservazione se non conoscono con serietà d'approccio, accanto alle fonti letterarie, anche la documentazione epigrafica e quella archeologica. La complementarietà tra discipline diverse, eppure affini, può condurre in modo certo al risultato di preparare un esperto a tutto tondo del mondo antico, che sappia cogliere i molti aspetti in cui un fenomeno può palesarsi.

In sintesi, il CdLM in Archeologia e Storia antica intende:

- offrire una preparazione umanistica avanzata e interdisciplinare;

- fornire competenze specialistiche nel campo dello studio, della ricerca, della tutela e della gestione del patrimonio archeologico e storico;

- garantire conoscenze magistrali per sbocchi occupazionali ad ampio spettro, dai Musei, alle Soprintendenze, alle Fondazioni, alle cooperative archeologiche, all'editoria, al turismo culturale;

- assicurare la piena idoneità per accedere all'insegnamento scolastico.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Archeologo con conoscenze storiche, storico con competenze archeologiche.

Funzione in un contesto di lavoro: Elevata responsabilità in Enti preposti alla tutela dei Beni culturali (Soprintendenze, Musei, Fondazioni); Studio e conservazione nel campo dell'archeologia e del restauro; Coordinamento e attività articolata nel campo del turismo culturale, con particolare attenzione alla comprensione e alla divulgazione del patrimonio storico e archeologico del territorio; Attività nell'ambito dell'editoria, della pubblicistica e di altri media; Attività in società, cooperative e gruppi privati che operano sul territorio, dall'esecuzione di scavi alla fruizione del patrimonio archeologico e storico; Attività nel campo giornalistico e dell'informazione, cui la laurea offre la necessaria preparazione di base.

Competenze associate alla funzione:

Conoscenza interdisciplinare dei fenomeni evolutivi del mondo antico. 
Sensibilità all'approccio interdisciplinare rispetto a un fenomeno in osservazione.
Capacità di conoscenza avanzata del materiale archeologico e dei suoi problemi interpretativi.
Capacità di conoscenza avanzata del materiale epigrafico e storiografico e dei suoi problemi interpretativi.
Conoscenza specialistica della metodologia delle discipline storiche e archeologiche.

Sbocchi professionali:

Gli sbocchi occupazionali previsti per i laureati del corso magistrale in Archeologia e Storia antica riguardano:

Soprintendenze, Musei, Fondazioni.
Campo dell'archeologia e del restauro.
Campo del turismo culturale.
Ambito dell'editoria, del giornalismo specialistico, della pubblicistica e dei media.
Cooperative o gruppi privati attivi in collaborazione con le Soprintendenze archeologiche.

La Laurea magistrale sarà inoltre titolo utile per l'accesso a: Scuole di Specializzazione in Archeologia, Masters di secondo livello, Dottorati di ricerca, concorsi presso le Soprintendenze Archeologiche, insegnamento nelle Scuole secondarie.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  • Archeologi - (2.5.3.2.4)
  • Storici - (2.5.3.4.1)
  • Curatori e conservatori di musei - (2.5.4.5.3)
  • Animatori turistici e professioni assimilate - (3.4.1.3.0)
  • Guide turistiche - (3.4.1.5.2)
  • Tecnici dei musei - (3.4.4.2.1)
Ultimo aggiornamento: 21/09/2018 23:28
Location: https://archeologia.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!